Skip to content Skip to footer

Sempre dritti come una tagliatella!

Un tratto di 50 km della ciclovia del sole realizzato sul ‘rilevato’ dell’ex ferrovia Bologna-Verona, tra piccole vecchie stazioni abbandonate. Attraversare i possenti ponti in metallo dell’ex ferrovia in sella alla vostra bicicletta è un’esperienza che raramente incontrerete altrove e a qualsiasi velocità lo farete, vi sentirete sempre come una baldanzosa littorina del tempo che fu.

 

Il tracciato gpx comprende anche il percorso da Osteria Nuova a Bologna.
E’ un percorso temporaneo che utilizza strade secondarie e a basso traffico,
adeguatamente segnalate e predisposte al traffico cicloturistico internazionale.
Il percorso definitivo passerà più a nord attraverso il Comune di Calderara di Reno,
la fascia boscata a nord dell’Aeroporto e il corridoio naturalistico del fiume Reno.

Un tratto di 50 km della ciclovia del sole realizzato sul ‘rilevato’ dell’ex ferrovia Bologna-Verona, tra piccole vecchie stazioni abbandonate. Attraversare i possenti ponti in metallo dell’ex ferrovia in sella alla vostra bicicletta è un’esperienza che raramente incontrerete altrove e a qualsiasi velocità lo farete, vi sentirete sempre come una baldanzosa littorina del tempo che fu.

 

Il tracciato gpx comprende anche il percorso da Osteria Nuova a Bologna.
E’ un percorso temporaneo che utilizza strade secondarie e a basso traffico,
adeguatamente segnalate e predisposte al traffico cicloturistico internazionale.
Il percorso definitivo passerà più a nord attraverso il Comune di Calderara di Reno,
la fascia boscata a nord dell’Aeroporto e il corridoio naturalistico del fiume Reno.

Cronomappa

Un tratto facile e leggero adatto a tutti i ciclisti e i cicloamatori. 50 chilometri tra piccole vecchie stazioni, possenti ponti e tutto il meglio della cucina emiliana.

Davide Cassani

La bici è un viaggio dentro al paesaggio. È scoperta e esplorazione. Un ciclista lo sa, pedalando si viaggia e viaggiando si impara. La bici unisce. Non teme le distanze, costruisce relazioni. Questa pista ciclabile attraversa l’Europa da Nord a Sud, 7.400 chilometri che presto uniranno Capo Nord e Malta lungo un’unica arteria verde nel cuore del continente. Oggi questo percorso si arricchisce di un tratto immerso nella pianura padana.  Piccole stazioni abbandonate, possenti ponti in metallo, una campagna apparentemente ininterrotta, che qua e là lascia spazio a scorci urbani, monumenti antichi, segreti ben custoditi. Oggi questa ciclabile collega il Brennero a Bologna, presto arriverà fino a Firenze. La chiamano Ciclovia del Sole. Chissà perché.