Skip to content Skip to footer
Riproduci video

Signori e signore
in carrozza! Pardon in sella! Bassa pianura, tagliatelle e vecchie stazioni.

50 km di pianura, 50 km di purissimo distillato di emilia. Un percorso ciclabile facile e leggero, che attraversa una terra di nichilisti ed empirici, balzani e creativi, cordiali e collerici come i pittori lunatici e naif che narrano la pianura. Questa regione è una sorta di Italia concentrata, di super-Italia” . (Edmondo Berselli, Quel gran pezzo dell’emilia).

Ci facciamo una scappata?

Le cose da vedere adesso a portata di due pedalate

Pianifica
il tuo viaggio e
scopri tutto ciò
che c’è da vedere

Il tracciato gpx comprende anche il percorso da Osteria Nuova a Bologna.
E’ un percorso temporaneo che utilizza strade secondarie e a basso traffico, adeguatamente segnalate e predisposte al traffico cicloturistico internazionale.
Il percorso definitivo passerà più a nord attraverso il Comune di Calderara di Reno, la fascia boscata a nord dell’Aeroporto e il corridoio naturalistico del fiume Reno.

Alla scoperta
del“sacro gravel”

Da questo tratto della ciclovia del sole si dirama un fitto reticolo di stradine di campagna non asfaltate in grado di soddisfare i desideri a pedali di tutti gli appassionati del gravel (strade di ghiaia) . Attraversando i campi coltivati si entrerà in contatto con l’essenza della cultura agreste emiliana, tra ruderi abbandonati, cascine ancora in funzione e balle di fieno lasciate a seccare al sole. Si pedala in un mondo sospeso in cui solo le moderne macchine agricole ci riportano alla contemporaneità.

Territorio

La Ciclovia del Sole comune per comune

Mirandola

Pico delle Mirandola: una memoria prodigiosa quella del filosofo vissuto nel ‘400, il più famoso della famiglia Pico. La sua fama è giunta fino a noi e ancora oggi…

San Felice sul Panaro

Un piccolo centro che conserva il fascino di una storia antica, tra architetture tardo medievali, palazzi signorili e ville suburbane di inizio Novecento.

Camposanto

Sorge sulla riva sinistra del fiume Panaro, su cui si affacciano splendide residenze padronali del XVIII secolo. La storia del suo abitato ha origine, invece, tra il XIV…

Crevalcore

C’è aria di rivalità tra cuochi in quel di Crevalcore, perché si trova tra le province di Modena e Bologna e, dunque, nella condizione di avere una cucina …

Sant'Agata Bolognese

Il primo insediamento dell’attuale centro di Sant’Agata risale al 1189, quando, sotto l’imperatore Federico Barbarossa, venne costruita una fortificazione con mura …

San Giovanni in Persiceto

San Giovanni in Persiceto è uno dei paesi più antichi della zona. L’originale impianto concentrico del centro storico, detto “Borgo Rotondo” si è conservato fino a oggi.

Sala Bolognese

Il nome è di origine longobarda e veniva usato nel significato di “casa signorile di campagna con annessi fabbricati rurali, magazzino di raccolta dei prodotti agricoli”.

Anzola dell'Emilia

Il territorio di Anzola, attraversato dal torrente Samoggia e compreso tra i fiumi Reno e Panaro, ha una storia molto antica segnata dallo stretto rapporto con l’acqua…